Come affrontare il problema di compressione in Outlook Express e recuperare i file persi dopo la compressione delle cartelle OE

Email mancanti dopo aver compattato le cartelle.

Alla maggior parte degli utenti il problema si verifica così. Chiudendo Outlook Express si visualizza il seguente messaggio: "Per liberare spazio su disco, è possibile comprimere i messaggi. L'operazione potrebbe richiedere alcuni minuti." Ognuno vorrebbe più spazio libero su disco, perciò si clicca su "Sì" e Outlook Express inizia la compressione delle cartelle. Se il computer si blocca e non risponde durante la compressione, oppure avviene uno sbalzo di corrente oppure l'utente chiude Outlook Express tramite la Gestione programmi, il database di email (file .dbx) potrebbe essere danneggiato e al successivo avvio di Outlook Express l'utente potrebbe scoprire di aver perso la cartella Posta in arrivo di Outlook Express e tutti i messaggi in essa archiviati.

Che cosa succede e cosa significa "comprimere i messaggi"?

Outlook Express archivia i messaggi email nei file con estensione .DBX. Per ciascuna cartella di Outlook Express vi è un file DBX separato. Per esempio, alla cartella Posta in arrivo corrisponde il file Posta in arrivo.dbx, alla cartella Posta in uscita corrisponde il file Posta in uscita.dbx, eccetera. Il file .dbx contiene una struttura ad albero delle cartelle. Quando si elimina o si sposta un messaggio da una cartella Outlook Express, il messaggio non viene effettivamente eliminato, ma viene semplicemente segnato come eliminato e non è più visibile all'utente. Questo permette di rendere più veloce il funzionamento di Outlook Express. Il lato negativo è che il file DBX aumenta rapidamente di dimensioni. Per ridurre le dimensioni delle cartelle, Outlook Express suggerisce di comprimere le cartelle. E' possibile farlo anche a mano. Per farlo, bisogna cliccare su "File" -> "Cartella" -> "Comprimi tutte le cartelle". Prima di effettuare la compressione, selezionare la voce "File" -> "Lavora fuori rete" del menu di Outlook Express. Outlook Express processerà i file dbx in modo che non contengano più i messaggi eliminati. Se durante la compressione si verifica un errore o un malfunzionamento, uno o più file dbx possono essere danneggiati.

Come riparare i file dbx di Outlook Express e recuperare i messaggi email.

Abbiamo analizzato tanti file dbx danneggiati. Di solito, dopo un "errore di comprimere" i file dbx contengono solo zeri e non hanno più dati utili. Perciò è quasi impossibile estrarre gli email da un tale file.

Ma esiste una via d'uscita! Il nostro programma software Email Recovery for Outlook Express usa tecniche e algoritmi avanzati che permettono di recuperare i messaggi persino in casi difficili come quello che abbiamo descritto. Per recuperare i messaggi persi di Outlook Express, usate la modalità "Scan the entire disk" ("Analizza l'intero disco")

Per recuperare i messaggi compressi di Outlook Express:

  1. Esegui Email Recovery for Outlook Express
  2. Fai clic sulla scheda "Scan the entire disk"
  3. Fare clic sulla lettera del disco necessaria (in genere C :)
  4. Attendere il completamento della scansione del disco
  5. Fai clic sul pulsante "Save recovered messages" sulla barra degli strumenti
  6. Seleziona la cartella di output e premi il pulsante "Save"
  7. Trascina e rilascia i file EML salvati dalla cartella Windows nella cartella OE
Descrizione dettagliata di come recuperare i messaggi compattati dal disco rigido

Come evitare problemi di compressione di Outlook Express?

Il modo migliore e più sicuro per evitare di perdere dati importanti è fare regolarmente il backup dei file. Potete creare manualmente cartelle di backup di Outlook Express semplicemente copiando i file DBX in una locazione sicura. Per sapere dove Outlook Express archivia i file DBX, avviare Outlook Express e cliccare su "Strumenti" -> "Opzioni" -> "Manutenzione" -> "Archivia cartella".